ecotreatment-fest

ECOTREATMENT FEST

In occasione dell’edizione 2016 del Maggio dei Monumenti, #NIT – Napoli in Treatment propone, sotto la supervisione di Luigi De Matteis, presidente dell’associazione M0tus (Make 0 the ultimate solution), la realizzazione di una rassegna rivolta a turisti, studenti e cittadini dedicata all’ecologia ambientale, sociale e della mente per diffondere buone pratiche “green” e promuovere riflessioni su un concetto cruciale per il benessere attuale della collettività e del pianeta: il rifiuto in differenti accezioni, dai materiali di scarto urbani alla “spazzatura” interiore, personale, sociale, relazionale. “Rifiuti” che, in modi diversi, rappresentano risorse inesauribili per noi stessi, per la società e per il mondo che abitiamo.

 

ECO-TREATMENT-FEST-724x1024

ECOTREATMENT FEST – PROGRAMMA

13 maggio 2016: ECO-CONVEGNO, L’ECOLOGIA DELLA MENTE E DELL’AMBIENTE DA CARLO DI BORBONE A GREGORY BATESON (dalle 09:30 – Sala Villani – Università Suor Orsola Benincasa)

(RELATORI DA DEFINIRE) Paul Connett, scienziato, attivista ambientale, inventore del programma “zero waste”; Giovanni Madonna, psicologo psicoterapeuta, esperto delle teorie dell’ecologia della mente di Gregory Bateson; Raffaele Del Giudice, vicesindaco con delega all’ambiente del Comune di Napoli; Natascia Villani, manager didattico Università Suor Orsola Benincasa, Umberto Costantini, docente di Green Marketing Università Suor Orsola Benincasa; Francesco Iacotucci, presidente di Asia; On.Pietro Mastranzo vice presidente del Consorzio Confini; Modera Massimo Marrelli, professore emerito di Scienza delle Finanze. Previsti, inoltre, gli interventi di un docente di Storia Moderna esperto di Carlo di Borbone (da definire).

14 – 15 maggio 2016: ECOGAME, CACCIA AL RIFIUTO (dalle 10.30 – Real Bosco di Capodimonte)

Una speciale e labirintica caccia al tesoro guidata da Paul Connett nei panni di Carlo di Borbone, il monarca illuminato a cui è dedicata l’edizione del Maggio 2016. Un percorso aperto ai cittadini tra i viali del Real Bosco di Capodimonte, luogo adorato dal sovrano settecentesco (partecipazione gratuita, previa prenotazione: info@napolintreatment.it). Il tour si svolgerà tra rebus, giochi e indovinelli su: raccolta differenziata, programma “zero waste”, “cura del rifiuto”. Ogni tappa dell’EcoGame avrà come protagonista una persona che quotidianamente in città promuove sane pratiche ecologiche; molti membri della rete di #NIT – Napoli in Treatment, comuni cittadini, cooperative, fondazioni, aziende e associazioni che svolgono attività inclusive dal forte impatto sociale, legate al riciclo e all’attenzione al rifiuto di qualunque genere (tra cui: Consorzio Confini; Cleanap, Adda Passa a Nuttat, Legambiente, Assessorato comunale all’Ambiente, Polizia Municipale, Let’s do it Italy).

L’EcoGame si basa su una sceneggiatura originale firmata #NIT – Napoli in Treatment finalizzata a promuovere la responsabilità, l’identificazione, la partecipazione attiva, la conoscenza e la presa di coscienza dei cittadini su tematiche ambientali.

IN PALIO

Copie autografate del libro “Riufiti Zero” di Paul Connett (per i vincitori); performance musicale conclusiva a cura di Roberto Ormanni & il Quartet.

16 maggio 2016: VISITA ALL’ECODISTRETTO KM 0 (dalle 16 alle 18 – Centro Penitenziario di Secondigliano)

Il Centro Penitenziario di Secondigliano ospita una realtà ambientale virtuosa, un ecodistretto a Km 0 ispirato al principio dell’economia circolare: un impianto di selezione degli imballaggi e dei rifiuti ingombranti e un impianto di compostaggio in via di ultimazione che sarà in grado di soddisfare le esigenze dei quartieri di Scampia e Secondigliano. Il sito è gestito con efficienza dai detenuti che incontreranno Paul Connett, uno psicologo-psicoterapeuta, un gruppo di operatori penitenziari, attivisti e rappresentanti delle istituzioni impegnati su tematiche ambientali. Attraverso la metafora del rifiuto si cercherà di ripensare il carcere da luogo di reclusione a luogo di re-inclusione in cui i detenuti da soggetti spesso “rifiutati” dalla società trovano spazio e tempo per immaginarsi risorsa. Interverranno, tra gli altri, Danilo Risi (staff Assessorato comunale all’Ambiente), Luigi Peluso (Secondigliano Recuperi), Luigi De Matteis (M0tus). Saluti di Liberato Guerriero, direttore del penitenziario di Secondigliano. Dialoghi e riflessioni che faranno da anteprima a una visita all’ecodistretto e agli orti curati dai detenuti.

L’appuntamento è organizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli, la cooperativa Secondigliano Recuperi, il Centro Penitenziario di Secondigliano, l’associazione M0tus (partecipazione solo previa prenotazione entro martedì 10 maggio, indicare via mail nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza all’indirizzo: info@napolintreatment.it).

13103444_464787033715186_9129347713432368553_n

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi